Un anno di onData

L’anno si sta per concludere e vogliamo ripercorrere brevemente le tappe più importanti di questo 2018 che hanno caratterizzato l’attività di onData.

  • Cominciamo dal Premio onData. Lanciato nel 2017, si è concluso ad Aprile del 2018 con la proclamazione dei vincitori. Il Premio onData, lo ricordiamo, consisteva in un premio in denaro che è stato assegnato alla migliore tesi di laurea sviluppata sul tema dei dati pubblici.
  • Si sta lavorando alla nuova versione rinnovata di AlboPop, il progetto aperto che consente di rendere “Pop” gli Albi Pretori che sta avendo un grande successo. Al momento sono 5 le pubbliche amministrazioni “ufficialmente pop”, ben 223 i comuni che hanno aderito all’iniziativa e 8 le “altre” pubbliche amministrazioni. [3]
  • Procede il progetto Open Tender, iniziativa, finanziata da Google DNI con l’obiettivo di realizzare il primo prototipo di una piattaforma “comunitaria e data-driven” dove giornalisti e cittadini potranno collaborare assieme per “creare e curare l’informazione”. Una comunità, quindi, dove la sinergia tra giornalismo, cittadinanza e trasparenza delle istituzioni pubbliche può contribuire a migliorare la qualità dell’informazione.
  • Va avanti il progetto “Ricostruzione Trasparente” per il monitoraggio del processo di ricostruzione del Centro Italia dopo i terremoti del 2016 e 2017. Poiché fa sempre bene ricordare come nascono i progetti, potete partire da questo articolo e seguire i link che man mano vengono segnalati.
  • Dopo un lungo lavoro assieme a Libera e sostenuto da Fondazione TIM è online Confiscatibene2.0, il portale nazionale che fa luce sui beni confiscati alle mafie e ai corrotti. E’ infatti attraverso il portale che cittadini, soggetti gestori e pubbliche amministrazioni possono non solo conoscere e monitorare i beni confiscati, ma anche costruire comunità attorno ai singoli beni. Perchè è grazie alla comunità che i beni confiscati riprendono a vivere.  La presentazione ufficiale si è tenuta a Roma il 20 Novembre scorso, presso la sede dell’enciclopedia Treccani. Ne hanno parlato, tra gli altri anche Il Fatto Quotidiano, TGcom24, Repubblica, TG5.
  • onData è stata tra gli organizzatori e sostenitori dell’evento OpenDataSicilia 2018, svoltosi a Palermo all’inizio di novembre e dedicato al tema dei Linked Opendata. Due giorni di eventi e workshop per lavorare sul tema insieme a cittadini ed esperti provenienti da tutta Italia, dalla Sicilia a Udine e Gorizia. Tanti i soggetti coinvolti, tra cui anche FPA che come media partner ha permesso di dare una rilevanza di livello nazionale dell’evento. Quello che è successo lo potete trovare qui
  • Abbiamo provveduto all’organizzazione e alla gestione dell’Hackathon services4migrants (10 – 11 marzo 2018)  per il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano nell’ambito del progetto europeo Horizon 2020 OPEN4CITZENS. Per questa iniziativa, tra le altre cose è stata realizzata la versione web della guida al ricongiungimento familiare del Comune di Milano.
  • Hanno avuto poi risonanza sia il rilascio de “il feed RSS migliore di sempre” che il rilascio dei dati sulle elezioni. Questi ultimi hanno prodotto decine di post e sono stati quelli su cui Filippo Mastroianni ha basato il lavoro con cui ha vinto “Premio Datajournalism” al Festival Glocal.
  • A livello locale è andata a buon fine la campagna per l’affidamento di un bene confiscato di Palermo, che era in stasi da un anno http://danilodolci.confiscatibene.it, ma anche il mappathon a Bologna sulla mobilità ciclabile e che ha prodotto una mappa delle rastrelliere presenti sul territorio comunale e BolognAbile, percorso partecipato di civic crowdmapping, finanziato attraverso un bando del Comune di Bologna.
  • È stato poi rilasciato il dataset sugli alberi monumentali di Italia ed è stato motivo di soddisfazione che quanto fatto per la campagna sbilanciamoci lo scorso anno abbia anche quest’anno prodotto il Rapporto 2019 sulla legge di Bilancio “che vorremmo”.

Infine, e pensiamo sia proprio tutto, il 2018 è stato un anno importante per onData non solo per le attività in cui l’associazione è stata coinvolta ma anche perché è stato eletto il nuovo consiglio direttivo, che conta 7 membri: Andrea Borruso (presidente), Vincenzo Patruno (vice presidente), Alessio Cimarelli (segretario), Giuseppe Ragusa (tesoriere), Ilaria Vitellio, Lorenzo Perone, Gianluca De Martino (membri del direttivo).

In ultimo auguri a tutti, perché oggi mancano 4 giorni a Natale 🤣

Redazione Ondata

Redazione Ondata

Associazione per la Promozione della Trasparenza e della cultura dei dati attraverso le competenze digitali e il giornalismo investigativo.

Se ti piace quello che facciamo, sostienici con una donazione!
Redazione Ondata

Latest posts by Redazione Ondata (see all)

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.